Back

Pali troncoconici con conicità 10 mm/m

Descrizione

Pali troncoconici a sezione circolare, conicità 10 mm/m, realizzati in regime di controllo qualità certificato ISO9001 e da centro di trasformazione autorizzato secondo DM 14/01/08, ottenuti mediante formatura a freddo di un trapezio di lamiera in acciaio di qualità a norma EN10025, pressato su apposito stampo e successiva saldatura longitudinale esterna eseguita con procedimento automatico (arco sommerso) omologato e controllo qualità saldature secondo EN ISO 3834.

Vincoli dimensionali:
lunghezza max unico tronco  12.8 m
diametro massimo 210 mm
diametro minimo 60 mm
spessori lamiera, 3, 4 mm

Protezione contro la corrosione mediante zincatura a caldo, ottenuta con il seguente ciclo: grassaggio; decapaggio; lavaggio; flussaggio; preriscaldo; zincatura in zinco fuso a 440÷450 gradi centigradi, con percentuale minima di zinco nel bagno di zincatura ³ 98.5%. Rivestimento ottenuto conforme alla norma UNI EN ISO 1461 con spessori minimi di 55 microns e medi di 70 microns.

Eventuale verniciatura esterna, colore a scelta dalla notra cartella colori, effetto raggrinzato, ottenuto con ciclo a polveri termoindurenti, comprensivo di: pulizia da eventuali residui di zincatura; lisciatura delle superfici mediante leggera azione meccanica; pulizia delle superfici al fine di eliminare olio e sporco in genere e creare una buona base di aderenza; applicazione mediate spruzzatura elettrostatica della polvere poliestere adatta per superfici zincate a caldo destinate all’esterno, fino a raggiungere 60/80 micron di spessore; polimerizzazione in forno a temperatura costante di circa 200° per 40-50 minuti, imballo per ogni singolo palo, mediante fasciatura con tessuto non tessuto 100% poliestere, (no pluriboll), per evitare danneggiamenti della verniciatura durante le operazioni di movimentazione, trasporto e stoccaggio. Le caratteristiche del rivestimento ottenuto saranno: spessore medio 60 micron, resistenza ai test di quadrettatura ISO2409, resistenza ai test d’urto UNI8901

I pali sono dotati di marcatura CE in conformità alla legislazione vigente (DPR246/93, 89/106/CEE; 93/68/CEE). La marcatura, su ogni singolo palo, dovrà riportare: norma di riferimento EN40-5, identificazione del costruttore, numero certificato di autorizzazione alla mercatura CE CPD P029, anno di marcatura, codice prodotto e commessa di riferimento.

Per la progettazione dei Pali per illuminazione è necessario conoscere i seguenti dati:
– località di installazione
– configurazione del paesaggio circostante ovvero categoria di rugosità del terreno
– altezza punto luce
– numero, tipo, dimensioni e pesi degli apparecchi da montare
– disposizione degli apparecchi (testapalo; a sbraccio)

 

Standard

PALI DRITTI
Pali, predisposti per l’ancoraggio al basamento mediante infissione nel blocco di fondazione, sono completi delle 3 lavorazioni standard alla base per il collegamento elettrico a norma, asola entrata cavi, attacco m.a.t., asola per morsettiera.


Per la scelta del modello adeguato è necessario conoscere: altezza punto luce; tipo di configurazione (testapalo, a sbraccio, …), numero e tipo di apparecchi illuminanti da montare; località di installazione.

PALI CURVATI
I pali, predisposti per l’ancoraggio al basamento mediante infissione nel blocco di fondazione, sono completi delle 3 lavorazioni standard alla base per il collegamento elettrico a norma, asola entrata cavi, attacco m.a.t., asola per morsettiera.
La curvatura viene eseguita su appositi stampi in base alla sagoma da ottenere.
Gli sbracci doppi sono costituiti da 2 bracci singoli accoppiati mediante saldatura eseguita da saldatori qualificati.